Archive for the ‘citazioni’ Category

LA DESUBLIMAZIONE REPRESSIVA aprile 18, 2018

venerdì, Maggio 1st, 2020

La diffusa rappresentazione del sesso in tutti i mass media è un sistema di repressione. Più vediamo sesso e meno e peggio lo facciamo. La rappresentazione è sempre stata repressiva e sublimante. Le tragedie greche e la bibbia grondano di omicidi e stragi, oltre che di sessualità.

Nelle società tecnologiche avanzate dell’Occidente c’è invero un’effettiva e ampia desublimazione (in confronto con gli stadi precedenti), che ha luogo nei costumi e nel comportamento sessuali, nelle relazioni sociali, nella cultura resa ormai accessibile (la cultura di massa è cultura superiore desublimata). La morale sessuale è stata liberalizzata in alta misura; inoltre la sessualità viene propagandata come stimolo commerciale, voce attiva negli affari e simbolo di status. […]. In questa sfera sociale, quel tanto di libertà che era stato carpito e la stessa pericolosa autonomia dell’individuo si collocavano nell’ambito del principio di piacere: la loro restrizione autoritaria testimoniava la profondità del conflitto fra individuo e società, la misura cioè in cui la libertà veniva repressa. Oggi invece, con l’integrazione di tale sfera in quella degli affari e dei divertimenti, è la repressione stessa ad essere repressa: la società ha esteso non la libertà individuale, ma il proprio controllo sull’individuo. (H. Marcuse, L’obsolescenza della psicanalisi, in id., Cultura e società, trad. di C. Ascheri, H. A. Osterlow e F. Ceruti, Einaudi, Torino, 1969, p. 237-238)

PROGRESSO? gennaio 29, 2018

giovedì, Febbraio 27th, 2020

E’ un progresso se il cannibale mangia con la forchetta? (Stanislav Lev)

Rivoluzione gennaio 2, 2018

mercoledì, Febbraio 19th, 2020

“Non potete prendere ciò che non avete dato, e dovete dare voi stessi. Non potete comprare la Rivoluzione. Non potete fare la Rivoluzione. Potete soltanto essere la Rivoluzione. E’ nel vostro spirito, oppure non è in alcun luogo.” (Ursula K. Le Guin)

STUPIDITA’ dicembre 31, 2017

giovedì, Febbraio 13th, 2020

Lei dice:“Quaranta sono i nuovi venti”….e non si preoccupa essere una ritardata?

FINE DELLA CRISI? (novembre 7, 2017)

giovedì, Gennaio 2nd, 2020

Vedo il tunnel in fondo alla luce.

PARAFRASANDO ORWELL (ottobre 1, 2017)

martedì, Dicembre 17th, 2019

La legalità è arbitrio.
L’accoglienza è schiavitù.
La solidarietà è sottomissione.

I DIRITTI DEI BAMBINI (giugno 11, 2017)

martedì, Novembre 26th, 2019

I bambini non possono essere ripresi in tv, nei servizi di cronaca.
I bambini non possono lavorare nella bottega del papà.
I bambini possono essere sfruttati nelle pubblicità o negli show demenziali della sera.

DITTATURA CHIMICA (agosto 8, 2016)

lunedì, Agosto 26th, 2019

“Ci sarà in una delle prossime generazioni un metodo farmacologico per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature, come dire, senza lacrime; una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in cui le persone saranno private di fatto delle loro libertà, ma ne saranno piuttosto felici.” Aldous Huxley

Atene (marzo 17, 2016)

lunedì, Luglio 8th, 2019

La splendida, artistica, filosofica Atene antica, madre della democrazia, si fondava su una cultura piuttosto discutibile.

1- Tutta l’economia si basava sul lavoro degli schiavi
2- I neonati disabili (a volte solo perchè femmine) venivano letteralmente buttati via
3- La pedofilia omosessuale maschile era abituale e socialmente accettata
4- Socrate (come molti altri meno noti) è stato condannato a morte perchè era “provocatorio”.

DIO (marzo 15, 2016)

sabato, Luglio 6th, 2019

“Tutti i rappresentanti del governo mondiale erano riuniti all’Onu per l’Annuncio. La data della comunicazione al pianeta sarebbe stata data intorno alle ore 18. I più importanti scienziati, artisti, medici, intellettuali, accademici, provenienti da ogni nazione del globo, per una settimana si erano riuniti per formulare la Grande Domanda.

Si presentava, infatti, al pubblico mondiale, il più potente calcolatore elettronico mai inventato dall’uomo. Talmente evoluto ed avanzato da avere dentro di sè tutto lo scibile umano. Qualunque fosse la domanda che gli veniva posta, in qualunque lingua e in qualunque linguaggio, era in grado di rispondere. Il momento sarebbe stato diramato via satellite, in diretta, in tutto il mondo. Finalmente, alle ore 17.45, il gruppo di super esperti planetari comunicò di aver trovato la Grande Domanda, necessaria per saggiare le capacità del calcolatore. Davanti alle telecamere, il segretario dell’Onu, a nome della Specie Umana computò il quesito più antico e misterioso per tutti i viventi: “Ma Dio Esiste?”.  Il calcolatore immediatamente cominciò a reagire. Tutte le luci si accesero e in meno di cinque secondi, da una feritoia uscì un foglio di carta con la risposta: “Da adesso, sì”. (Isaac Asimov, 1959)